We are on CLOUD nine.

In Aprile Elfo ha portato a termine, con successo, la migrazione da Azure DevOps Server alla sua versione nel cloud.

23 apr 2021

Siamo felici di essere riusciti a portare a termine un’operazione delicata come questa. Azure DevOps server rappresenta il cuore pulsante di una azienda software, codice sorgente, workitem tracking, continuous integration e delivery sono gestite da questo tool. La migrazione è stata impegnativa, oltre 300Gb di dati, utilizziamo ADOS prima noto come Team Foundation Server dalla versione 2005 e lo abbiamo integrato e personalizzato sui nostri processi. Ringraziamo i technical consultant di Microsoft che ci hanno supportato. Un traguardo che accogliamo con grande entusiasmo perché ci aprirà nuove strade e opportunità.

 

Questa operazione ci permetterà di fare un salto di qualità notevole, regalandoci maggiore scalabilità, affidabilità e sicurezza, grandissima disponibilità e semplificando notevole gli aggiornamenti della piattaforma. Il cloud ci assicura la continuità necessaria per i sistemi cruciali che non possono essere interrotti e l’opportunità di connessione ai dati aziendali da qualsiasi luogo senza dover necessariamente utilizzare la VPN, ma garantendo comunque il massimo della sicurezza.

 

Per un’azienda come la nostra, inoltre, è fondamentale poter accedere alle migliori tecnologie, in modo da essere nelle condizioni ideali di proporre ai nostri clienti servizi e applicazioni che sfruttano al massimo i vantaggi di questi strumenti. Essere Partner Microsoft ci dà la possibilità di rimanere aggiornati con quelle che riteniamo essere le tecnologie più avanzate ed efficienti in ambito IT.

 

La nostra volontà è quella di portare innovazione e valore aggiunto a chi collabora con noi; proponiamo ai nostri clienti tecnologie e applicativi sempre più avanzati perché siamo convinti che la chiave del successo e del miglioramento del proprio business, stia nella capacità di sfruttare al massimo le potenzialità del mondo tech. Lo stesso tipo di filosofia lo adottiamo anche e soprattutto internamente, la scelta di migrare verso la versione cloud di Azure DevOps, va proprio in quella direzione.