Gamification – Building House Game

La Gamification è uno dei modi più efficaci per coinvolgere le persone. Abbiamo utilizzato questa pratica diverse volte in azienda, sia per le retrospettive sia come introduzione a una discussione.

27 ott 2015

La Gamification è uno dei modi più efficaci per coinvolgere le persone. Abbiamo utilizzato questa pratica diverse volte in azienda, sia per le retrospettive sia come introduzione a una discussione.
L’ultima volta è stato in occasione di una retrospettiva che coinvolgeva alcuni componenti dei team di produzione e di customer service per riflettere sul temi della Collaborazione, Comunicazione, Qualità e come questi influenzano il Valore che forniamo al Cliente.
Abbiamo creato questo gioco che, tramite l’uso dei Lego, oltre a divertirci ci ha permesso di riflettere su alcuni comportamenti e interazioni, simulando la realtà in un contesto diverso.

 

COME FUNZIONA

 

L’obiettivo del gioco è realizzare una casa di Lego quanto più simile al modello iniziale.
Abbiamo diviso i partecipanti in 2 team, la squadra Rossa e la squadra Blu.
Ogni team era composto da:

 

  • 1 Una figura che si preoccupa di raccogliere i requisiti, per semplicità chiameremo Product Owner (nel seguito PO)
  • 1 Una figura sia tecnica che di coordinamento che chiameremo Team Leader (nel seguito TL)
  • 1 o N Figure prettamente tecniche che chiameremo Developers (nel seguito DEV)

 

Il gioco è diviso in iterazioni. Ad ogni iterazione ogni team deve riuscire a rilasciare una casa di Lego il più simile possibile al modello di partenza.
L’iterazione del team Blu è organizzata così:

 

  • Il PO ha 3 minuti per guardare il modello della casa e descriverlo attraverso un elenco di specifiche scritte in linguaggio naturale senza usare disegni, schizzi o colori.
    Il PO è l’unico che può guardare il modello originale .
    Un esempio di specifiche del PO potrebbe essere: “La casa è fatta principalmente di mattoni bianchi, ci sono 2 finestre sul lato destro della casa, sul tetto c’è un camino alto 3 mattoncini” etc
  • A questo punto il TL ha 1 minuto per leggere le specifiche, e fare le domande che ritiene opportune per migliorare la descrizione della casa
  • Partendo dalle specifiche i TL e i DEV hanno 5 minuti per provare a realizzare la casa
  • La prima iterazione finisce e la casa viene consegnata.
    Si può quindi iniziare una nuova iterazione dove il PO integra le specifiche partendo da ciò che è stato realizzato nella prima iterazione

L’iterazione del team Rosso è simile a quella del team Blu ma:

 

  • il TL non ha a disposizione il minuto per affinare le specifiche del PO
  • il TL invece di partecipare allo sviluppo ordina ai DEV come realizzare la casa

 

I due team lavorano contemporaneamente e i tempi sono scanditi da una persona esterna al gioco.
Si possono fare 3 / 4 iterazioni a seconda della complessità della casa e del divertimento dei partecipanti.

COSA È EMERSO

 

Ovviamente la squadra Blu era avvantaggiata e ha realizzato una casa più simile al modello potendo sfruttare una migliore collaborazione e comunicazione nel team.
Entrambi i team si sono concentrati nelle prime iterazioni sui dettagli (l’albero davanti alla casa, il camino …) trascurando informazioni importanti come l’orientamento della casa: questo ha provocato la necessità di dover ricostruire la casa da zero.
Spesso quello che veniva consegnato a fine iterazione non era una casa, anche se non perfetta, ma un insieme di pareti e quindi senza valore per il cliente.
In un caso una modifica dell’ultimo secondo ha provocato il crollo di una parte della casa, ricordandoci dinamiche che accadono anche nello sviluppo software.

 

In generale è stato un bell’esperimento che oltre ad averci fatto divertire ci ha permesso di introdurre una discussione sulla collaborazione e la comunicazione dentro e fuori dai team.