Enterprise Architect

Una figura imprescindibile per sviluppare, con successo, software fenomenali.

15 ott 2020

La composizione di un team è un fondamentale per poter sviluppare software impeccabili, sotto tutti i punti di vista. Nei team cross funzionali ogni membro porta le proprie competenze in modo che il progetto sia perfetto sotto tutti i punti di vista.

 

Una delle figure che in un team di sviluppo non può mancare è l’Enterprise Architect (EA). Il suo compito è quello di allineare le esigenze del business con quello dello sviluppo del software, cioè deve essere in grado di progettare applicativi capaci di rispettare le necessità del cliente sia dal punto di vista tecnico e tecnologico, sia dal punto di vista del budget. Deve avere ben presente la relazione tra sistemi e processi. Un EA ha il compito di capire il cliente, il suo metodo di lavoro e le particolarità del settore in cui quest’ultimo opera, per poi proporre soluzioni adeguate, innovative e funzionali al raggiungimento dell’obbiettivo.

 

Un’altra qualità che caratterizza un ottimo EA è la capacità di guidare il proprio team nell’individuazione di soluzioni progettuali che siano il più semplici possibili, insegnando ai compagni i temi di architettura e design del software.

Un ruolo fondamentale, quindi, per poter permettere di rispondere in modo impeccabile alle esigenze di ogni cliente.

 

Le competenze dell’EA sono sempre state presenti all’interno di ognuna delle nostre BU, da quest’anno però abbiamo voluto formalizzarle e riconoscergli l’importanza che meritano, anche agli occhi dei nostri clienti, che hanno la possibilità di godere in modo ancor più consapevole delle loro qualità. In Elfo, ricoprire questo ruolo vuol dire raccogliere i frutti di un percorso di crescita fatto di anni di sviluppo, progettazione e studio; l’esperienza che fa la differenza.