Communication way (Parte 2a)

Come emerso nella prima parte dell’articolo, siamo alla ricerca della “comunicazione perfetta”. Impossibile? Intanto serviva fare in modo che le informazioni girassero davvero.

24 ott 2014

Come emerso nella prima parte dell’articolo, siamo alla ricerca della “comunicazione perfetta”. Impossibile? Intanto serviva fare in modo che le informazioni girassero davvero. Vediamo gli strumenti che abbiamo scelto.

 

Pensando a come portare il cambiamento ci si è mossi in due direzioni: cosa fare e cosa usare per metterlo in atto. Cosa fare sarà oggetto della 3° e ultima parte di questo articolo a puntate: il meglio ve lo terremo come ciliegina sulla torta!

 

Vediamo allora cosa si è pensato di usare.

 

Per la raccolta delle nozioni formative si è ritenuto produttivo continuare nell’utilizzo della wiki aziendale, già attiva da tempo, che raccoglie tutto il know-how aziendale, in articoli e guide redatti liberamente.

 

Si è poi cercato qualcosa che desse il ritmo alle nostre giornate di lavoro permettendoci di condividerne le milestone (kickoff, rilasci, acquisizione di nuovi clienti, novità tecnologiche, etc…). Dopo una bella ricerca si è scelto di ricorrere ad uno strumento social, ovvero Yammer di Microsoft, pensato appositamente per le aziende e ritenuto adatto perché permette in tempo reale e dovunque ci si trovi di condividere e leggere informazioni utili ad avere una percezione sulle esatte evoluzioni e necessità del nostro lavoro quotidiano. Davvero un bel prodotto. Basti pensare che Garner ha recentemente riconosciuto a Microsoft un ruolo fondalmentale nel contribuire al miglioramento delle comunicazioni derivante dall’uso di social software capaci di influenzare positivamente il clima in azienda.

 

Per quanto riguarda poi il raccogliere e permettere di ricercare soluzioni veloci a problemi che si presentano quotidianamente si è ritenuto più utile progettare qualcosa ad hoc. E’ nato così Q&A, un sistema pensato per esporre le proprie necessità e trovare rapidamente soluzioni. Ogni volta che serve attraverso Q&A è possibile proporre le proprie domande. Istantaneamente un sistema di notifica desktop (chiamato Notification Hub) mostra la richiesta inserita su tutti i pc dei colleghi e permette con un clic se si ha la soluzione di rispondere subito alla richiesta di aiuto. Tutto il database di domande e risposte resta organizzato e facilmente consultabile con un apposito strumento di ricerca tramite l’interfaccia web del programma.